img1

LA PESCA MIRACOLOSA

Nella pesca sul lago è simboleggiata, per Luca, tutta l'attività di Pietro e della Chiesa. Fino a quel momento Gesù aveva agito in modo diretto e personale; da allora prese ad agire per mezzo degli uomini che lo ascoltano ed eseguono la sua parola (gettando le reti nel lago a suo nome).

Osservando le cose da fuori, pare che Gesù mandi i discepoli in un lago di cattive acque, enigmaticamente prive di pesci.  Tuttavia la voce del Maestro offre maggior sicurezza che tutta l'apparenza contraria. Venendo da questa voce, la pesca dovrà essere ampiamente miracolosa.

La tentazione di credere inutile la missione continua ad essere grande anche oggi, ma non dobbiamo dimenticare che il risultato non è fondato sulle previsioni di carattere sociale e psicologico, ma sulla forza del mandato di Gesù e sulla presenza del suo Spirito.

PREGHIERA

Signore, che cosa devo fare? Aiutami a purificare il mio cuore da ogni forma di egoismo, di autosoddisfazione, di chiusura agli altri. 

Rendi il mio cuore attento a chi è in necessità, disponibile ad aiutare ogni persona.

Liberami dall'ipocrisia e dalla tentazione di apparire e di far vedere ciò che non sono. Fa che io sia sempre e solo quello che Tu mi hai pensato fin dall'eternità. Amen.

(Estratti dal libro "I Colori di Luca" 
di S.E. Gian Carlo Maria Bregantini).


IL SOGNO DI MSANGE
Tanziania1

Janni mganga mzee

Dieci anni fa, quando abbiamo iniziato con la prima clinica ambulatoriale a Msange, chi poteva pensare che avremmo raggiunto questi obiettivi? C'erano difficoltà burocratiche ed economiche che sembravano insuperabili, ma abbiamo sempre pensato di essere in grado di farcela, anche se molta gente era scettica e ci osservava con occhio critico. Ora però, i numeri hanno dimostrato che la nostra impostazione era buona; ogni anno più di 8000 pazienti raggiungono il nostro centro, i neonati sono 180, senza alcun tipo di complicazione, 1200 persone vengono vaccinate.

Dai primi tradizionali metodi diagnostici per malaria, HIV, sifilide, tbc, giardiasi e tifo ora siamo passati alla metodica immunoenzimatica. Questo permette diagnosi più rapide ed accurate che portano a migliori cure e, lo possiamo dire, ad un maggior numero di guarigioni.

Ci sono reparti di degenza, una sala parto attrezzata, una piccola unità  pediatrica, una sala medicazione e un'ambulanza. Questo automezzo permette ai pazienti con malattie acute di raggiungere gli ospedali di Mikumi e Morogoro (Più di 700 viaggi ogni anno). Nello staff ci sono 20 persone con compiti diversi che garantiscono una assistenza 24 ore dei pazienti.

Tutto questo è stato fatto grazie al vostro aiuto e il vostro incoraggiamento che ci aiuta a perseverare in quello che stiamo facendo. Vale la pena continuare tutto questo, dato che noi vogliamo festeggiare ancora molti anniversari. Voi che ne dite?